Navigazione veloce

Storia della scuola

Nel 1870 venne approvato un piano regolatore che prevedeva la nascita del quartiere Testaccio: ci si preoccupò di creare, nella zona, una vasta area per le arti e i mestieri accanto a dei grandi depositi e magazzini.

In pratica si volevano in qualche modo riavviare tutte quelle attività che si svolgevano, sullo stesso territorio (zona portuale) all’epoca dell’Impero Romano. 

Alla fine della prima guerra mondiale, nel 1918, furono costruite le prime scuole del quartiere.

Un tenente colonnello d’Artiglieria, l’Ing. C. Mazza, progettò e costruì, sull’area di una ex caserma di fanteria, quelle che all’inizio furono chiamate le Officine di Scuole di Arti Meccaniche (O.S.A.M.), che dovevano in particolare favorire il reinserimento degli ex combattenti nel mondo del lavoro, curandone la formazione professionale.

Le O.S.A.M., nel 1956, si trasformarono a loro volta in Istituto Professionale di Stato per l’Industria e L’Artigianato “C. Cattaneo” . 

Cerchiamo di capire perché venne deciso di dedicare la scuola a questa importante figura della storia d’Italia, ripercorrendo le tappe più importanti della sua biografia.

 
 
Antica incisione dell'area intorno a Testaccio
 
Antica incisione raffigurante l’area attorno al Monte Testaccio
 
 
 

Scavi archeologici Testaccio

Scavi archeologici in prossimità della nostra scuola: sono venuti alla luce le antiche strutture portuali di epoca romana